Presentazione

Introduzione

Cerca il significato

È uno spazio privilegiato di riflessione. È la casa di quanti non rinunciano mai a farsi domande.
È il luogo in cui cercare, lontano dalla frenesia di tutti i giorni, il significato profondo del nostro essere e del nostro tempo.
È Torino Spiritualità.

Cinque giorni di incontri, dialoghi, lezioni e letture per crescere insieme, attraverso il confronto tra coscienze, l’incrocio di fedi, culture e religioni provenienti da ogni parte del mondo.

Una comunità di pensiero

Coordinato dalla Fondazione Circolo dei lettori, Torino Spiritualità è divenuto negli anni un imperdibile appuntamento per oltre 45.000 persone, provenienti da ogni parte d’Italia. Non un pubblico generico, ma vera e propria comunità di pensiero e ricerca, anima di un dialogo fecondo che intreccia parole, silenzi, ascolto ed esperienza.

Una strada insieme

Dal 2005 a oggi, ogni edizione di Torino Spiritualità è un tratto di strada comune, un percorso di comprensione sviluppato negli oltre 150 incontri in programma e guidato ogni volta da un tema differente.

Dalle Speranze alla Memoria, dal Dono al Sorriso, fil rouge della manifestazione è la volontà di indagare la dimensione etica e spirituale dell’essere umano come momento necessario per entrare in relazione con l’altro e aprire nuove vie alla conoscenza.

Tante voci, tanti mondi

Ad accompagnare il cammino del pubblico sono filosofi, teologi, storici, scrittori, artisti, scienziati, personalità della politica e dell’economia, provenienti da tutto il mondo. Voci capaci di offrire una pluralità di idee e prospettive. Senza mai pretendere di dare risposte quanto, piuttosto, di suggerire nuove domande. Torino Spiritualità nasce dal confronto con mondi diversi. Associazioni, enti, istituzioni culturali, istituti di ricerca del territorio e nazionali collaborano ogni anno alla costruzione della manifestazione.

Una manifestazione diffusa 

Dal centro alle periferie, dagli spazi cittadini al territorio regionale, Torino Spiritualità fa dello spirito dei luoghi contenuto e spunto di ricerca. Dai teatri ai luoghi di culto, dalle biblioteche ai musei fino alle colline torinesi, Torino Spiritualità trasforma la città e il territorio in uno spazio aperto e diffuso di riflessione.

Torino Spiritualità tutto l’anno

Nata nel giugno 2008, l’associazione Amici di Torino Spiritualità raccoglie una comunità sensibile ai temi e al dibattito della manifestazione. Oltre 2.000 persone di esperienze, culture, religioni differenti che proseguono tutto l’anno il percorso avviato a settembre da Torino Spiritualità. Partecipano a incontri, viaggi, momenti di riflessione. O, semplicemente, stanno insieme.

Chi siamo

Evoluzione del lavoro teatrale Domande a Dio. Domande agli uomini, ideato da Gabriele Vacis e Roberto Tarasco e prodotto nel 2002 dal Teatro Stabile di Torino, Torino Spiritualità è uno spazio privilegiato di riflessione per quanti non rinunciano a farsi domande e a cercare, lontano dalla frenesia di tutti i giorni, il significato più profondo dell’esistenza e della contemporaneità.

Torino Spiritualità è organizzato da il Circolo dei Lettori con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT ed il supporto tecnico del Teatro Stabile di Torino, Teatro Nazionale.


Credits

Da un’idea di Antonella Parigi
Luca Beatrice
– Presidente Fondazione il Circolo dei Lettori
Maurizia Rebola
– Direttore Torino Spiritualità e Fondazione il Corcolo dei Lettori
Armando Buonaiuto
 – Curatore Torino Spiritualità
Maria Chiara Giorda, Roberta Lena, Alessandro Vanoli – Consulenti alla programmazione Torino Spiritualità
Francesca Vittani – Responsabile programmazione il Circolo dei Lettori
Anastasia Frandino –
Coordinamento generale il Circolo dei Lettori
Franca La Ganga 
Realizzazione tecnica
Valentina Favore Ospitalità
Ex Libris Comunicazione, Federica Biasio, Francesca Tamblino – Comunicazione e ufficio stampa
Mauro Filisetti
 – Progetto Grafico
Alice Zanotti – Social content
Carlo Manca – Web content
Studenti di Storia delle Religioni (Università di Torino) – Redazione Diario Digitale www.ilblog.circololettori.it
Michele Calleri – Coordinamento volontari