Il segno di contraddizione

Ancora neonato, Gesù viene presentato al tempio. Lo accoglie l’anziano Simeone, che preso in braccio il piccolo afferma:«egli è qui come segno di contraddizione». Quale profezia più appropriata per chi diverrà radicale capovolgitore di ogni conformismo, maestro di perdono e portatore di spada, testata d’angolo e pietra d’inciampo? Sei incontri per lambire i contorni di una figura imperscrutabile e rileggere le sovversioni di chi ne ha preceduto l’arrivo.

Con MichaelDavide Semeraro, Stella Morra, Lucio Maria Morra e Mons. Derio Olivero, Marco Damilano e Andrea Riccardi, Massimo Recalcati, Enzo Bianchi e Massimo Recalcati, Luigino Bruni e Paolo Curtaz.

 

Il "no" del figlio, il "no" del discepolo con Michael Davide Semeraro

Libero non è chi dice sempre “sì”, ma chi sa pronunciare anche dei “no”.

Il lottatore. Storia di Giacobbe con Stella Morra, Lucio Maria Morra e Mons. Derio Olivero

Giacobbe incarna una tensione dinamica che fa di lui il paradigma dell’esperienza religiosa.

Scendi dalla croce e salva te stesso con Marco Damilano, Andrea Ricciardi

Gesù, sul Golgota, rifiuta l'ultima tentazione e, anteponendo l’altrui salvezza alla propria. Una rilettura attuale dell'episodio

BIGLIETTI ESAURITI. Giona nostro contemporaneo con Massimo Recalcati

Rifiuto e obbedienza sono i poli dell’oscillazione di ciascuno di noi

BIGLIETTI ESAURITI. Non pace, ma spada con Enzo Bianchi, Massimo Recalcati, Armando Buonaiuto

Gesù è profeta disarmato. La sua non è la spada del guerriero, bensì quella della parola

Leave a Comment