Laboratorio scenico con Chiara Guidi

CALL DI PARTECIPAZIONE

IL LAVORO DELL’ATTORE AGLI OCCHI DI UN BAMBINO
LABORATORIO SCENICO PER ATTRICI/ATTORI, EDUCATORI, INSEGNANTI
condotto da Chiara Guidi secondo il Metodo Errante

dal 21 al 25 Settembre 2017
R.S.A. Carlo Alberto, Torino
nell’ambito di Torino Spiritualità

Il laboratorio Il lavoro dell’attore agli occhi di un bambino è una delle tappe del metodo errante che Chiara Guidi mette in atto coinvolgendo attori, bambini e insegnanti intorno ai due fronti della rappresentazione, l’azione e la ricezione. Da anni impegnata con la Socìetas Raffaello Sanzio nella creazione di un teatro d’arte infantile, la regista e drammaturga conduce esperienze performative capaci di invertire la dinamica didattica, per andare da ciò che si conosce a ciò che non si conosce

I partecipanti al laboratorio saranno coinvolti in una struttura drammaturgica essenziale per l’allestimento dello spettacolo La terra dei lombrichi. Una tragedia per bambini (da Alcesti di Euripide), messa in scena successivamente con l’intervento attivo dei bambini. Nei primi incontri si imposterà il lavoro, che sarà poi sviluppato e verificato nei giorni delle rappresentazioni. Lo spettacolo è concepito per mettere in moto l’azione e il pensiero dei piccoli spettatori-partecipanti in maniera immediata, in base a ciò che viene visto e sperimentato.

LO SPETTACOL
La terra dei lombrichi. Una tragedia per bambini

I lombrichi ciechi e sordi, giorno dopo giorno, rivoltano e vagliano la terra. Dalle profondità del suolo, portando in superficie mucchietti di terriccio, sollevano il terreno, trasformano il paesaggio e seppelliscono, custodendoli, molti oggetti antichi. Essi ricoprono e proteggono, permettendo a ciò che è sepolto di ritornare. Per incontrare i lombrichi occorre scavare ed entrare nella terra perché solo stando un po’ con loro è possibile comprendere il loro segreto.

Oh! E’ un’impresa impossibile, perché nessuno può andare sotto terra, stare con i lombrichi e restare vivo! Occorre, allora, fare come Alcesti, diventare come lei, seguendo la sua storia così come ce la racconta Euripide. Alcesti, accettando di morire al posto del marito Admeto, scende nelle viscere della terra e poi, grazie all’aiuto di Eracle, risale in superficie lasciando i lombrichi alla loro infaticabile azione: andare sotto e poi risalire sopra… sotto… sopra… sottosopra… Un movimento inestinguibile che illumina di speranza anche la tragedia.

Un viaggio nell’aldilà, dove chi ha il coraggio di morire poi rinasce. I bambini, guidati dalle figure della narrazione, entrano letteralmente dentro lo spazio dell’azione e determinano l’andamento della vicenda con le loro decisioni o con i loro interventi.

CHIARA GUIDI

Fondatrice con Romeo e Claudia Castellucci della Socìetas Raffaello Sanzio, sviluppa una personale ricerca sulla voce come chiave drammaturgica nel dischiudere suono e senso di un testo, ma anche come corpo, azione, disegno, rivolgendo la propria tecnica vocale sia a produzioni per un pubblico adulto, sia elaborando una specifica concezione di teatro per l’infanzia. La Socìetas in un percorso ormai trentennale ha realizzato spettacoli presentati nei principali festival e teatri internazionali di tutti i continenti, nei quali Chiara Guidi ha esplorato la dimensione sonora della scena, in collaborazione con il compositore americano Scott Gibbons in opere come Il Combattimento, su musiche di Claudio Monteverdi, fino al ciclo dellaTragedia Endogonidia (2002-2004) nelle maggiori capitali europee. Accanto alle produzioni, Chiara Guidi nel 2009 ha diretto il festival Santarcangelo dei Teatri, e dal 2008 assumendo la musica come paradigma dirige Màntica, un programma di teatro e musica al Teatro Comandini di Cesena. Nel 2011 inaugura Puerilia, festival di puericultura teatrale. Fra le opere recenti lo spettacolo Poco lontano da qui con Ermanna Montanari, e La Bambina dei Fiammiferi per un pubblico di adulti e bambini con il pianista Fabrizio Ottaviucci, con il quale crea nel 2013 il monologo Tifone da Joseph Conrad. Nel 2013 ottiene il Premio al Maestro – Premio Nico Garrone, e il Premio Speciale UBU per i festival Màntica e Puerilia. Nel 2014 produce presso Campbelltown Arts Center, in Australia, lo spettacolo per l’infanzia Jack and the beanstalk, in collaborazione con Adelaide Festival, e debutta in Italia con Macbeth su Macbeth su Macbeth. Uno studio per la mano sinistra. Dal 2015 al 2018 è nominata Artiste Associée al Théâtre Nouvelle Génération di Lione, Francia

PROGRAMMA: DATE ORARI E SEDE DEL LABORATORIO

Dove

Il laboratorio si terrà a Torino dal 21 al 25 settembre 2017 presso la R.S.A. Carlo Alberto di corso Casale 56

Giorni e orari (includono laboratorio e repliche dello spettacolo)

giovedì 21 settembre, ore 14-20

venerdì 22 settembre, ore 14-20

sabato 23 settembre, ore 14-20

domenica 24 settembre, repliche di La terra dei lombrichi ore 11.00, 16.00, 17.30

lunedì 25 settembre, repliche di La terra dei lombrichi ore 9.30, 11.00, 14.30

È richiesta la presenza per tutti i giorni di lavoro.

 

CONDIZIONI, REQUISITI E MODALITÀ PER PARTECIPARE AL LABORATORIO

 

A chi è rivolto

Attori e attrici (professionisti e non), educatori e insegnanti.

Numero di partecipanti

Massimo 15 partecipanti (in caso di raggiungimento del numero massimo di iscritti sarà fatta una selezione sulla base dei curricula e delle lettere di motivazione).

Costi e modalità di partecipazione

Quota di partecipazione: 130,00 euro comprensivi di copertura assicurativa.

La scheda di partecipazione, accompagnata da curriculum e breve lettera di motivazione, deve essere compilata e restituita via posta elettronica all’indirizzo organizzazione@circololettori.it entro mercoledì 6 settembre.

Ai richiedenti sarà data conferma di partecipazione entro lunedì 11 settembre

A seguito della conferma di partecipazione da parte dell’organizzazione, il partecipante dovrà versare la quota di iscrizione su C/C bancario intestato a

Fondazione Circolo dei lettori

IBAN IT47X0335901600100000019794

Il bonifico bancario dovrà essere effettuato entro mercoledì 13 settembre.

La ricevuta del versamento dovrà essere inviata via email all’indirizzo organizzazione@circololettori.it specificando nome e cognome del partecipante e titolo del workshop

INFO

Per informazioni e chiarimenti, contattare

Torino Spiritualità, presso Fondazione Circolo dei lettori

Francesca Alessandria

Tel / 348 1184527

Mail / organizzazione@circololettori.it

 

 

Per candidarsi è necessario compilare e inviare il form sottostante entro mercoledì 6 settembre 2017 allegando

curriculum vitae

motivazione scritta della candidatura

Nome e cognome*

Codice fiscale*

Nato a*

Provincia*

Nato il*

Residente a*

in*

Domicilio a

in

Telefono

Cellulare*

Email*

Professione

Eventuale compagnia o struttura teatrale in cui attualmente opera e/o studia

chiede di partecipare al laboratorio scenico “Il metodo errante. Il lavoro dell'attore agli occhi di un bambino” condotto da Chiara Guidi.

In caso di ammissione si impegna a frequentare il laboratorio per la sua intera durata e a rappresentare lo spettacolo nella date e negli orari indicati nel bando.

Il trattamento dei dati personali avviene nel rispetto del D.Lgs 196/03. Per l'informativa completa o per esercitare i diritti di cui all'art. 7 contattare l'Associazione.<br>Ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, che i dati sopra indicati verranno utilizzati da Torino Spiritualità per consentire la ricezione del servizio di mailing list, nell'ambito istituzionale dell'ente e delle sue collegate.